Sono Sara Battaglino, creatrice di Un tè da matti, borse e accessori di design artigianale.

Una laurea in architettura e la specializzazione in design mi stavano strette, allora ho deciso di dare voce a ciò che son sempre stata: un’innamorata della magia del fare e allo stesso tempo una pragmatica, capace di utilizzare pochi e semplici materiali per creare, esprimendo la mia creatività.

In un crocevia di minimalismo, manualità e bellezza materica nascono le mie creazioni, ripetibili nella loro unicità, perché ognuna è originale e differente da un’altra, anche solo per una cucitura, ma è concepita in modo tale da poter essere replicata ogni volta.

L’ideazione dei modelli parte dalla volontà di semplificare i passaggi per realizzarli, con l’obiettivo di ridurre ogni possibile scarto o spreco e di offrire alle clienti accessori non convenzionali, pratici e accessibili. Chi possiede una creazione Un tè da matti sa di esprimere quando la indossa uno stile preciso, riconoscibile.

Scelgo da sempre pellami italiani di qualità , tessuti antichi naturali e rigenerati, minuterie e dettagli d’epoca per dar vita alle mie collezioni.

Sono estremamente attenta anche al packaging, basato sul riuso di vecchie lenzuola di lino e canapa che amo scovare nei mercatini. Dopo averle lavate e rigenerate le affido alle sapienti mani di un’altra artigiana di Alba che le trasforma in sacche e shopper timbrate a mano. Ogni borsa ha una sua sacca e etichetta personalizzata, con il nome della creazione, della proprietaria e la mia firma. Le clienti custodiscono gelosamente queste etichette, non solo le loro borse!

Abbraccio la semplicità in tutte le mie scelte, a iniziare dal posto dove vivo, un piccolo paese tra Langhe e Roero. In una raccolta mansarda, con vista sulle vigne, ho concepito i primi modelli di Un tè da matti e da questo epicentro creativo le mie borse sono arrivate a New York , in Corea, Svizzera, Germania e Spagna dove sono vendute in concept store dalla selezione artistica molto attenta.

Sono stata co-fondadrice di un’associazione all’interno del carcere femminile di Torino, per la quale ho creato un brand di accessori realizzati dalle detenute. Un’esperienza umana profonda che mi ha insegnato anche a capire la burocrazia, i vincoli e l’importanza di un’organizzazione a prova di tutto (anche di pandemia).

Amo i viaggi, che mi regalano sensazioni e stimoli di cui la mia creatività si nutre. La curiosità che mi porta lontano è la stessa che mi porta a passare ore a cercare nei banchi di mercatini vintage piccoli tesori da riutilizzare, chiusure, orecchini spaiati, orologini, sagome di legno per modellare cappelli, stoffe, fotografie e stampe d’epoca.

Da due anni ho racchiuso tutti i miei tesori in un negozio che è anche laboratorio, una realtà che coincide perfettamente con il sogno che ho inseguito nel tempo.

Uno spazio aperto anche a creazioni di altre artigiane, in linea con lo stile Un tè da matti e a laboratori creativi a cui io stessa partecipo con grande piacere perché penso sia importante mettersi sempre in gioco.

Mi trovi su Instagram, un mezzo che amo e che mi permette di entrare in contatto con molte persone, tutte diverse e accumunate dalla ricerca di uno stile riconoscibile, di conoscere meglio chi mi segue, capirne più a fondo i gusti e le esigenze di utilizzo: accolgo i preziosi suggerimenti che ricevo per arricchire la mia creatività.

Essere artigiani oggi significa governare diverse competenze, dal concept delle collezioni alla comunicazione, calibrando al meglio gli acquisti e scegliendo gli eventi a cui partecipare.

Tutto è in continua evoluzione e io seguo con interesse il flusso dei cambiamenti, con un unico punto fermo: l’attenzione per il mio tempo, che ho messo al centro dell’attività.

Il tempo del sempre passato e del sempre futuro, quello con cui il Cappellaio Matto, nel settimo capitolo di “Alice in wonderland” intitolato “un te’ da matti”, dice di aver litigato e per il quale è sempre l’ora del tè.

“Un te’ da matti” è il mio modo di essere, di pensare e di creare.

28 pensieri su “”

    1. cio Rosy,
      ti ringrazio per il tuo commento.
      Riguardo al sito ci sto lavorando, i miei canali social (soprattutto Instagram) sono sicuramente più aggiornati, se hai voglia di conoscermi meglio puoi seguirmi là 🙂
      A presto!
      sara

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...